Ruolo presidente

LA MATTINA, Giuseppe

presidente

Il dottor Giuseppe La Mattina si laurea nel febbraio 1965 presso l’Università di Roma in giurisprudenza con tesi di laurea in Diritto Tributario (Oneri detraibili in sede di determinazione del reddito di ricchezza mobile categoria B) con il prof. Achille Donato Giannini. Dopo avere espletato pratica forense ed assolto agli obblighi di leva, nell’aprile del 1967vince il concorso in magistratura .Dopo un breve periodo di uditorato a Roma, nel febbraio del 1968 prende servizio a Monza come sostituto procuratore. Rimane in Procura undici anni accumulando importanti esperienze tecnico-professionali ed umane essendosi succeduti negli anni la primavera del movimento studentesco, l’autunno caldo sindacale,la stagione delle bombe,quella del terrorismo e quella dei sequestri di persona a scopo di estorsione anche di matrice politica.

Nel febbraio del 1979 decide di trasferirsi al Tribunale di Monza ove ha svolto le funzioni di giudice delegato alle procedure concorsuali per circa sei anni. Avute le funzioni di Presidente di sezione presiedeva prima la sezione fallimentare per un anno e poi la sezione penale dal 1986 al 1993, affrontando, tra l’altro, i problemi organizzativi derivanti dalla contemporanea gestione dei procedimenti vecchio rito a quelli disciplinati dal nuovo codice di procedura penale.

Ha costituito la Corte di Assise di Monza e ne è stato il primo presidente.
Nel febbraio del 1994 avute le funzioni direttive decideva di rientrare nella requirente ed assumeva le funzioni di Procuratore Capo presso la Procura della Repubblica di Lodi. In tale veste riorganizzava l’ufficio in modo da ridurre l’enorme arretrato trovato (circa 12.000 procedimenti con imputati noti pendenti) sino a ricondurlo gradualmente in termini accettabili: i fascicoli con imputati noti a settembre del 2005,quando decideva di tornare alla giudicante,erano poco più di 2.500. In questo periodo ha trattato in modo esclusivo le indagini relative a reati fallimentari,reati fiscali,reati societari e reati contro la Pubblica Amministrazione.

Nel settembre del 2005 decideva di tornare alla giudicante ed assumeva le funzioni di Presidente del Tribunale di Savona. Da allora sino a quando chiedeva, dopo quarantacinque anni di servizio effettivo, di essere collocato a riposo (agosto 2012) ha trattato principalmente materia di famiglia, societario, fallimentare e volontaria giurisdizione.

Durante i 45 anni di servizio ha partecipato a numerosissimi incontri di studio organizzati dal Consiglio Superiore della Magistratura in Italia e talvolta anche all’estero in materia penale, civile ed organizzativa,in particolare curando sempre la formazione in diritto tributario, societario e fallimentare sia sotto il profilo civilistico sia sotto quello penalistico.

Dal 1976 al 1996 ha svolto funzioni di vice Presidente della Commissione Tributaria di Primo grado di Monza e dal 1996 ad oggi Presidente di sezione della Commissione Tributaria Provinciale di Milano.

E’ Presidente dell’Organismo di Vigilanza della ASAM s.p.a. Holding della Provincia di Milano.

E’ stato per circa dieci anni prima componente e poi presidente della Commissione di disciplina della Lega Ciclismo sino al suo scioglimento; v.Presidente della Commissione Carte Federali della Federazione Italiana Nuoto e dal 1986 v.Presidente del Comitato Regionale Lombardo della Federazione Italiana Nuoto, carica che ricopre tuttora.

Ha partecipato come relatore a numerosi convegni ed incontri di studio in materia successoria, fallimentare, tributaria e famiglia organizzati dal CIS Centro Studi di Impresa di Lissone-Valmadera,da Paradigma di Torino e dal CIRGIS Centro Internazionale Ricerche Giuridiche Iniziative scientifiche di Milano.

E’ stato per più di dieci anni membro del consiglio di amministrazione della Fondazione Paganelli di Cinisello Balsamo avente come fine la formazione giovanile. Attualmente è Presidente della Fondazione CIRGIS di Milano che organizza convegni, incontri di studio in materia giuridica, economica, medica nonché Master nel settore delle biotecnologie.

E’ autore di diverse pubblicazioni: Repertorio Ventennale della Rassegna Mensile delle Imposte dirette,Repertorio Quinquennale della Rassegna Mensile delle Imposte Dirette,Successioni e Donazioni nel diritto civile e nel diritto tributario (coautore con il prof. Pajardi),Il Processo Tributario (coautore con il dr. Fusaro).
Ha collaborato, curandone la rubrica di giurisprudenza, alla Rassegna Mensile delle Imposte Dirette dal 1976 al 1984.

E’ stato direttore della Rassegna mensile delle imposte-Diritto Tributario ed economia di impresa dal 1985 al 1995.

Ha fatto parte negli anni novanta, del comitato di redazione della Rivista Trimestrale di Diritto Penale dell’Economia fondata ed allora diretta dal prof. Zuccalà.

 

Ruolo presidente