Un percorso straordinario basato sulle prime lallazioni del bimbo. 

Canti senza parole, gesti e ascolti per favorire la scoperta della musicalità.

DA VENERDì 7 OTTOBRE NELLA SEDE DI DESIO

ORE 17.00 - BAMBINI DA 0 A 18 MESI

 

DA LUNEDì 10 OTTOBRE NELLA SEDE DI DESIO

ORE 17.30 - BAMBINI DA 19 A 36 MESI 

 L’incontro di Musicainfasce® inizia quando i bambini, accompagnati dalle loro mamme, entrano silenziosi in una stanza spoglia e accogliente, accomodandosi per terra insieme all’insegnante. Con la sospensione del linguaggio verbale si incomincia a inserirsi nell'ambiente considerato idoneo dal Professor Edwin E. Gordon all’ascolto, dove il prezioso spazio del silenzio è protagonista quanto i suoni.

Muovendosi fluidamente e cantando in modo espressivo e comunicativo, l’insegnante provvederà a guidare il gruppo all’ascolto di suoni già conosciuti e alla scoperta di nuovi proponendo canti a misura di bambino, di breve durata, in diversi tempi, metri ritmici, modi e dinamiche ricche e varie.  

I canti vengono eseguiti più volte di fila all’interno della lezione, in quanto il bambino per apprendere ha bisogno della ripetizione. Tra un canto e l’altro c’è il silenzio, lo spazio necessario per l’elaborazione di quanto appena emesso. È possibile che si richieda la partecipazione degli accompagnatori nel cantare e muoversi insieme durante l’esecuzione dei brani, in modo che il gruppo si animi e formi una sua identità musicale, sempre affascinante e multicolore. I bambini di tutte le età sono lasciati liberi di muoversi intorno alla stanza, anzi, è il suono stesso a spingere il bambino alla ricerca, per dargli la possibilità di comprenderlo ed elaborarlo attraverso il suo corpo.

A partire dai tre/quattro anni sono guidati a trovare il loro movimento spontaneo e fluido attraverso attività idonee. I suoni circolano nella stanza e noi, pronti ad accoglierli, assorbirli ed elaborarli ci troviamo immersi in loro e ci lasciamo andare in questa galassia di apprendimento e il nostro respiro lascia fluire i nostri unici suoni. Si potrebbe immaginare il potenziale musicale del bambino come un seme che man mano viene stimolato da un ambiente particolarmente ricco e vario dal punto di vista musicale e si trasforma in un bocciolo che, alimentato sempre di più dall'ambiente giusto e nutrito con affetto, si apre al fluire del suo fiore unico ad ogni bambino.  Quindi è anche molto importante curare l’ascolto musicale a casa scegliendo musica di qualità di diversi stili.

Come noi non possiamo spingere la crescita di una pianta la Music Learning Theory® di Edwin Gordon rispetta il tempo individuale di ogni bambino. 

È consigliabile un abbigliamento comodo per l’occasione.


Docente: Alessia Dosseni